Il palleggiatore bianconero: «vogliamo puntare molto in alto». Visita alla Kioene Arena prima di partire per la Bulgaria: «c’è grande entusiasmo». Sestan con la Nazionale Seniores croata.  Ci sarà anche Francesco Zoppellari, palleggiatore della Kioene Padova, agli Europei Under 20 che si svolgeranno dal 2 all’11 settembre in Bulgaria. Nato il 27 maggio 1997 a Padova, Zoppellari è cresciuto nel settore giovanile di Padova e da quest’anno è rientrato alla “base” dopo due stagioni trascorse nel Club Italia Roma. Argento agli Europei Under 19 nel 2015 e bronzo alle Olimpiadi Under 19 sempre nello stesso anno, Francesco ha le idee chiare su ciò che lo attenderà nelle prossime settimane. «Siamo molto carichi per questa competizione – dice Francesco – e di sicuro andremo lì per puntare in alto. La scaramanzia mi porta a non sbilanciarmi, ma certamente non andremo lì solo per “partecipare”».Un gruppo coeso e che si conosce molto bene, quello dell’Under 20.«Da un mese ci stiamo preparando agli Europei e il gruppo è davvero il nostro punto di forza. Ci conosciamo tutti molto bene e anche al di fuori del campo siamo molto affiatati. Abbiamo disputato delle amichevoli contro Russia e Francia, rendendoci conto che siamo una squadra che ha le carte in regola per ottenere ottimi risultati. Molto dipenderà da noi».Che rapporto c’è con l’altro palleggiatore del gruppo, Riccardo Sbertoli?«Ci conosciamo da cinque anni e posso dire che è un vero amico. Dal punto di vista tecnico è indubbiamente una delle nuove promesse del volley italiano. Allenarsi con lui è importante perché mi permette d’imparare sempre cose nuove. L’infortunio che aveva subito è solo un brutto ricordo e questo potrebbe essere l’Europeo della consacrazione».Gli Europei ti porteranno ad aggregarti alla Kioene Padova solo dalla metà di settembre in poi.«Sfruttando due giorni di riposo, proprio ieri ho fatto visita ai miei nuovi compagni alla Kioene Arena. E’ un gruppo giovane e ho notato fin da subito l’entusiasmo e la voglia di lavorare. Penso sia un ottimo punto di partenza. Ho visto che coach Baldovin parla più inglese che italiano dato che molti giocatori stranieri sono alla loro prima esperienza in Italia. Quindi dovrò munirmi di dizionario e fare un po’ di ripetizioni (ride, ndr) ma sono certo che questo non sarà un problema».SESTAN CON LA NAZIONALE CROATA. Anche il neo schiacciatore bianconero Filip Sestan sarà impegnato con la Nazionale Seniores della Croazia in vista del 2° round di qualificazioni al campionato Europeo 2017 che si svolgerà dal 16 al 18 settembre in Slovacchia e dal 22 al 25 settembre in Croazia. La Croazia è inserita nel pool D insieme a Israele, Lettonia e Slovacchia. Alberto SanaviaUfficio Stampa Kioene Padovawww.pallavolopadova.com