I bianconeri faticano in avvio di gara ma poi Travica e Nelli trascinano Padova verso l’impresa. Koprivica: «stiamo crescendo e si vede. Non avremmo demeritato il 5° set»

 

 

Kioene Padova – Diatec Trentino 1-3
(21-25, 19-25, 25-17, 23-25)

 
Kioene Padova: Polo 11, Nelli 24, Cirovic 8, Volpato 7, Travica 2, Randazzo 11, Balaso (L); Premovic, Koprivica. Non entrati: Peslac, Gozzo, Sperandio, Scanferla. Coach: Valerio Baldovin.
Diatec Trentino: Hoag 17, Vettori 13, Giannelli 6, Lanza 20, Zingel 5, Carbonera 5, De Pandis (L); Kozamernik 1, Cavuto, Chiappa (L), Teppan. Non entrati: Kovacevic, Partenio. Coach: Angelo Lorenzetti.
Arbitri: Cappello-Saltalippi.
Durata: 28’, 25’, 30’, 30’. Tot. 1h 53’.
Spettatori: 3.055.
Incasso: 27.648 Euro.
MVP: Filippo Lanza (Diatec Trentino)
NOTE. Servizio: Padova errori 14, ace 10; Trento errori 19, ace 8. Muro: Padova 7, Trento 8. Ricezione: Padova 43% (29% prf), Trento 36% (17% prf). Attacco: Padova 49%, Trento 50%.
 

E’ una vittoria pesante quella della Diatec Trentino, perché maturata dopo quattro set differenti tra loro. I primi due a propulsione Trento, gli ultimi invece con Padova capace di tenere in mano il gioco. Statistiche alla mano, la differenza a favore degli ospiti è stata in ricezione. Non è bastato a Padova uno strepitoso Nelli, con Lanza a mettere a terra i palloni decisivi nei momenti importanti.
In casa Kioene fa il suo esordio in una gara ufficiale il capitano Travica, mentre Trento deve ancora rinunciare a Kovacevic. Avvio equilibrato, con il primo break ospite grazie all’ace del provvisorio 9-12 a firma di Hoag. Da quel momento la squadra di casa si trova a dover rincorrere, con la Diatec più incisiva al servizio. A chiudere è Lanza (8 punti per lui in questo parziale) con la diagonale del 21-25. In avvio di secondo set Trento sembra prendere il largo (2-5) ma con Nelli e Randazzo la Kioene tiene il gioco vivo (7-6). Gli uomini di coach Lorenzetti però non si fanno intimorire e ritornano avanti sfruttando anche qualche imprecisione di troppo della Kioene (16-21). Sul 18-24 Padova annulla un set ball ma è proprio un fallo dei bianconeri a regalare il 19-25 agli ospiti.
Cirovic e Polo fanno male al servizio e sul 6-3 del 3° set, coach Lorenzetti chiama time out. Al ritorno in campo l’ex Nelli bombarda al servizio (10-4), dilagando sul 17-10 dopo il muro di Polo che fa esplodere di gioia la Kioene Arena. E’ tutta in discesa per la Kioene, che da quel momento controlla chiudendo 25-17 col pallonetto vincente di Nelli.
Nel quarto set la Kioene è maggiormente consapevole dei propri mezzi e, trascinati dalla carica del capitano Travica, si portano sul 13-9 con l’ace di Cirovic. Hoag & C. però non mollano, dando vita ad un bellissimo testa a testa (21-21). Proprio sul finale però la Diatec ha espresso maggiore freddezza, chiudendo 23-25.
LA GARA IN TV. La sfida di questa sarà trasmessa su Tv7 News (canale 87 del digitale terrestre) lunedì 23 ottobre alle ore 21.00. Nel corso della settimana, repliche del match su Tv7 Sport (canale 212 del digitale terrestre) martedì alle ore 11.00, mercoledì alle ore 11.30, giovedì alle ore 22.00, venerdì alle ore 20.00 e sabato alle ore 18.00.

 

Lazar Koprivica (Kioene Padova): “E’ una squadra che sta crescendo e si vede. Siamo reduci da tre sfide difficili contro squadre del calibro di Perugia e Trento, ma credo che oggi si sia dimostrato che possiamo competere anche con team di prima fascia. Certo, le sfide da vincere saranno quelle contro le dirette concorrenti, ma la prova di questa sera ha dimostrato che, se fossimo andati al tie break, non avremmo certo demeritato”.
Luca Vettori (Diatec Trentino): “Siamo partiti molto sciolti nei due set ma poi ci siamo spenti. Nel quarto è stato un bel testa a testa, ma siamo stati bravi noi a chiudere il match. Stiamo crescendo, il percorso da fare è questo e giocare ogni tre giorni diventa così un modo per allenarsi ed affinare l’alchimia di squadra”.

 

Alberto Sanavia
Ufficio stampa Kioene Padova
www.pallavolopadova.com