Vedovotto show al servizio, i bianconeri battono Milano e si piazano al secondo posto in classifica. Baldovin: «abbiamo commesso tanti errori, ma siamo stati bravi a non mollare» Tonazzo Padova – Itely Milano 3-1(25-21; 22-25; 25-18; 25-16) Tonazzo Padova: Mattei 7, Vedovotto 12, Orduna 3, Giannotti 19, Rosso 13, Volpato 11, Balaso (L); Garghella, Groppi. Non entrati: Gozzo, Paoli, Casaro. Coach: Valerio Baldovin.Itely Milano: Di Felice 9, Rigoni 2, Sirri 18, Mattera 2, Giglioli 5, Jakovljevic 14, Cerbo (L); Pinto, Barsi 1. Non entrati: Pizzileo, Seregni (L), Daolio, Tescaro. Coach: Marco Maranesi.Arbitri: Feriozzi-Turtù.Durata: 25’, 28’, 27’, 23’. Tot. 1h 43’.Spettatori: 2.050.Incasso: 3.935 Euro. Seconda sfida casalinga per la Tonazzo Padova dopo la vittoria esterna di Brolo. I bianconeri scendono in campo per la quarta giornata del girone d’andata della Regular Season contro la squadra dell’ex palleggiatore bianconero Giordano Mattera.Buono l’avvio dei bianconeri, che trovano in Orduna e Giannotti gli uomini chiave di queste prime battute di gioco (6-3). Sirri e Giglioli però non mollano ed è l’ace di quest’ultimo a segnare la parità (7-7). A chiudere il time out tecnico in vantaggio è Milano (11-12), a dimostrazione dei grandi equilibri espressi in campo. Il break negativo in attacco della Tonazzo permette agli ospiti di mantenere un discreto vantaggio, con Sirri molto cercato da Mattera (15-18). Il muro di Volpato e il mai out di Vedovotto decretano il sorpasso bianconero dopo il time out chiamato da coach Baldovin, ma il finale è un testa a testa delicatissimo. Il doppio ace di Vedovotto costringe coach Maranesi a chiedere pausa di gioco sul 22-20. Al rientro in campo Vedovotto segna ancora al servizio e il primo tempo di Volpato regala il set ball sul 24-21. Chiude il muro di Rosso.Ancora grande equilibrio nel secondo set, con i centrali di entrambi le squadre molto attenti in questa fase (6-6). I colpi di Sirri e la grande difesa di Milano, permettono agli ospiti di portarsi avanti dopo l’errore in attacco di Vedovotto (6-9). Le incomprensioni in casa patavina permettono all’Itely di allungare 12-7, con i bianconeri nervosi in questo frangente. Padova accenna il recupero e sul 10-14 coach Maranesi interrompe il gioco: grandi comunque le difese dei lombardi. Nonostante il tentativo di rimonta, il set si conclude 22-25 con l’errore di Rosso.In avvio di terzo set si vede una Tonazzo diversa, capace di mettere in difficoltà sia in attacco sia a muro con il tocco vincente di Mattei (10-6). E’ ancora il muro di Mattei a chiudere il time out tecnico per 12-7. Si torna in campo e l’ace di Rosso permette a Padova di doppiare gli ospiti: 14-7 e time out chiamato da coach Maranesi. Il set regala poche emozioni e molti errori da entrame le parti. La Tonazzo però amministra il vantaggio e chiude 25-18 con il servizio sulla rete di Jakovljevic.Nel quarto set cresce Vedovotto in attacco ed è suo il punto che permette a Padova di staccare 7-3. Sull’ace del 9-4 a firma di Mattei, coach Maranesi inserisce Pinto per Rigoni. Rosso & C. sono in vantaggio fisico e psicologico, per cui al time out tecnico la Tonazzo si porta avanti 12-6. E’ un monologo bianconero, che porta la Tonazzo a chiudere senza troppi problemi per 25-16.LA GARA SU SPORTELEVISION. La sfida traTonazzo Padova e Itely Milano si potrà rivedere a partire dalle ore 21.00 di martedì 12 novembre su Sportelevision (canale 193 del digitale terrestre).PROSSIMO MATCH ANCORA IN CASA. La Tonazzo Padova tornerà in campo alle ore 18.00 di domenica 17 novembre per la sfida interna contro la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora. Sarà l’occasione per vedere in campo un altro ex di turno: il centrale Hiosvany Salgado. Valerio Baldovin (coach Tonazzo Padova): «Sicuramente non è stata una grande partita dal punto di vista del gioco. Abbiamo commesso tanti errori ma siamo stati pazienti nel non mollare e nel recuperare dopo il secondo set. Ancora una volta Orduna ha dimostrato di essere un valore aggiunto di questa squadra. Domenica affronteremo Sora, una squadra che non ha bisogno di presentazioni e che certamente verrà qui per fare una grande partita».Marco Maranesi (coach Itely Milano): «La partita si è giocata fino a metà, ossia solo nei primi due set. Poi abbiamo dovuto rinunciare a Rigoni che anche in settimana si era allenato poco per un fastidio alla spalla. Peccato per non aver concretizzato il vantaggio nel primo set, ma onore a Padova e soprattutto a Vedovotto che al servizio ha fatto la differenza e ci ha messo in difficoltà». Alberto SanaviaUfficio Stampa Tonazzo Padovapallavolopadova.com