Domenica sfida esterna per la Tonazzo contro la squadra dell’ex tecnico bianconero. Giannotti: «con Altotevere Città di Castello match stimolante». I tifosi intanto si organizzano per la trasferta di Verona. Trasmissione “Mani e Fuori”: ecco le repliche 13 marzo 2011, 12° giornata di ritorno del campionato di serie A2. In 2 ore e 43 minuti di partita, la Gherardi Svi Città di Castello prevale sulla Phyto Performance Padova con il risultato di 3-2.Tutti coloro che – da spettatori o da protagonisti – vissero quella sfida, ancora oggi la ricordano per la grande intensità, con un terzo set da 54 minuti terminato col punteggio di 43-41. Protagonisti che oggi si trovano dalla parte opposta della rete, come coach Paolo Montagnani e l’alzatore Santiago Orduna, che domenica 16 novembre (inizio gara ore 18.00) per un attimo ricorderanno quella partita.Per Padova, coach Montagnani è stato l’allenatore della promozione del nuovo ciclo bianconero e fra due giorni troverà davanti a sé tanti ragazzi con cui ha condiviso momenti di grande emozione, come Andrea Garghella, Mattia Rosso e Stefano Giannotti. Per quest’ultimo il 2010/11 fu la prima stagione in serie A e da allora di cose ne sono successe molte. Quel giovane ragazzo che si affacciava per la prima volta davanti ad una nuova realtà, è diventato ora il punto di riferimento dell’attacco della Tonazzo Padova in SuperLega.Che ricordi conservi di quella stagione?«Fu un vero e proprio salto nel vuoto. Provenivo dalla serie B2 e, come per tutti i giovani, all’inizio fu difficile adattarsi a nuovi ritmi e nuovi stili di gioco. Nutro profonda stima di coach Montagnani e ancora oggi posso dire che, se sono un atleta più completo non solo in attacco ma anche in fase difensiva, è merito anche dei suoi insegnamenti. Mi fece sudare sette camice, ma alla fine ne è valsa la pena (ride, ndr)».Come pensi che imposterà la gara contro la Tonazzo?«Montagnani è un allenatore che non lascia nulla al caso, per cui è ovvio che sfrutterà i nostri punti deboli – di squadra e dei singoli – per cercare la vittoria. Sarà un match di sicuro stimolante, dove dovremo cercare di giocare la nostra migliore pallavolo sapendo di affrontare una squadra molto competitiva».Come giudichi il tuo avvio di stagione?«Nonostante negli ultimi anni abbia accumulato qualche esperienza in più rispetto agli esordi, passare dalla serie A2 alla SuperLega è stato altrettanto emozionante. Il calendario non ci ha certo favorito e scontrarsi subito contro atleti di fama internazionale è stato difficile per tutti noi. Personalmente non mi sono piaciuto nelle prime partite, ma sia con Perugia che con Molfetta ho giocato meglio. Sono molto autocritico, per cui penso che si possa sempre fare di più. Comunque una piccola soddisfazione me la sono già tolta, dai…»Quale?«Quella di poter dire un giorno ai miei nipoti “una volta ho murato Atanasijevic”! Se qualche anno fa me lo avessero detto, sarei scoppiato in una fragorosa risata»I TIFOSI SI ORGANIZZANO PER VERONA. Il club Elisir Men In Black sta organizzando la trasferta a Verona per il prossimo 30 novembre. Il costo della trasferta è di 13 € per gli iscritti al club e di 15 € per i non iscritti. Il prezzo è comprensivo di biglietto e costo del viaggio in pullman. Per adesioni chiamare Max al numero 347-4595863 oppure Roberta al 342-0819151”.“MANI E FUORI”: ECCO TUTTE LE REPLICHE. Da questa stagione su TV7News è tornato l’appuntamento con la trasmissione “Mani e Fuori” condotta da Massimo Salmaso. La trasmissione, che va in onda ogni mercoledì alle ore 21.00 sul canale 87 del digitale terrestre (86 per il Friuli Venezia Giulia), consta anche di numerose repliche. Questi gli orari delle repliche su Tv7 Sport (canale 212 digitale terrestre): il giovedì alle ore 24.00, 9.00 e 19.30; il venerdì alle ore 1.00, 5.30, 10.00, 15.30, 21.00; il sabato alle 2.30, 11.00, 15.00 e 20.00; la domenica alle 9.30, 13.30 e 18.00. Alberto SanaviaUfficio Stampa Tonazzo Padovapallavolopadova.com