Vittoria per i bianconeri contro un’Itas rimaneggiata a seguito delle assenze di numerosi “big”. Zappaterra: «giocato con lucidità e convinzione». Hernandez in campo per quasi due set

 

 

Kioene Padova – Itas Trentino 3-0
(28-26, 25-21, 25-23)

 

 

Kioene Padova: Polo 9, Volpato 12, Bottolo 12, Travica 3, Randazzo 11, Hernandez 8, Bassanello (L); Merlo 2, Cottarelli 1, Gottardo. Non entrati: Fusaro, Canella. Coach: Andrea Zappaterra.
Itas Trentino: Parodi 3, Daldello 4, Vettori 9, Simoni, Sosa Sierra 9, Codarin 11, De Angelis (L); Djuric 5, Michieletto 1, Pizzini. Coach: Angelo Lorenzetti.
Durata: 28’, 24’, 25’. Tot. 1h 17’.
NOTE. Servizio: Padova errori 12, ace 8; Trento errori 12, ace 4. Muro: Padova 5, Trento 7. Ricezione: Padova 37% (17% prf), Trento 43% (26% prf). Attacco: Padova 48%, Trento 42%.

 

 

Vittoria per 3-0 della Kioene Padova contro l’Itas Trentino in quel di Sedico (BL). Nel quarto test della stagione, i bianconeri s’impongono in poco più di un’ora e un quarto. Con la squadra affidata per l’occasione al secondo allenatore Andrea Zappaterra a causa del recente lutto che ha colpito Valerio Baldovin (questa mattina tutta la squadra ha partecipato al funerale del papà del primo allenatore), la Kioene esce soddisfatta dal test contro un’Itas rimaneggiata a causa delle numerose assenze per gli impegni di alcuni atleti con le rispettive Nazionali (all’appello mancavano Candellaro, Cebulj, Giannelli, Grebennikov, Kovacevic, Lisinac e Russell).
«Rispetto all’ultimo test con Brescia – ha detto Zappaterra al termine dell’incontro – la squadra ha giocato con maggiore lucidità e convinzione fin dalle prime battute. Sono molto soddisfatto perché i ragazzi stanno applicando le cose che studiamo in allenamento. Al centro esprimiamo sempre un ottimo livello e Bottolo ha giocato da “esperto” con grande sicurezza e facendo molto bene al servizio. Hernandez sta recuperando dai fastidi muscolari e dopo la metà del secondo set ho inserito Merlo per non affaticarlo troppo». In casa Kioene mancano all’appello Barnes, Danani e Ishikawa, oltre a Casaro che ha rimediato una distorsione in occasione della precedente amichevole. Tra le diverse note positive, Randazzo dimostra di essere in crescita (per lui 11 punti, 1 ace e 40% in attacco) e anche in occasione di questo match ha disputato tutti i set.
PROSSIMI APPUNTAMENTI. Alle ore 16.30 di venerdì 27 settembre la Kioene Padova ospiterà alla Kioene arena gli sloveni di Lubiana. Alle ore 19.00 di venerdì 4 ottobre saranno di scena al Palasport di Este (via Robert Baden Powell, Este – Pd) per il test contro Bdo Haasrode Leuven (Belgio). Ingresso con offerta libera. Mercoledì 9 ottobre si ritorna alla Kioene Arena alle ore 16.30 per il test contro Consar Ravenna, mentre venerdì 11 e sabato 12 ottobre i patavini parteciperanno al Torneo città di Sassuolo (Pala Pagenelli) insieme a Leo ShoesModena – Vero Volley Monza – Ziraat Bankasi Ankara (Turchia). La gara iniziale, alle ore 17.45 di venerdì 11 ottobre, opporrà Kioene Padova e Ziraat Bankasi Ankara; seguirà nel tardo pomeriggio il match Leo Shoes Modena e Vero Volley Monza. Sabato 12 alle 14.45 le due perdenti si contenderanno la medaglia di bronzo e a seguire si terrà l’attesa finalissima tra i club vincenti.

 
Alberto Sanavia
Ufficio stampa Kioene Padova
www.pallavolopadova.com