Quinta stagione in bianconero: «che bello tornare in A1 con questa maglia. La nuova squadra? Non occorrerà fare rivoluzioni, prendiamo esempio da Città di Castello». Il 2 giugno convola a nozze  

Santiago Orduna e Mattia Rosso con la Coppa Italia di A2

Erano molti i tifosi bianconeri che attendevano questa notizia. Mattia Rosso ha firmato con la Tonazzo Padova anche per la stagione 2014/15, la quinta consecutiva con questa squadra. Lo schiacciatore di Cuneo è stato un autentico trascinatore dell’anno sportivo appena concluso, durante il quale ha realizzato 354 punti in 20 gare, mettendo a segno 9 ace e 32 muri punto in campionato.Che effetto fa giocare di nuovo in A1?«Speravo tanto di tornare in questa serie con la maglia di Padova e mai come in questa stagione ho sentito tale traguardo alla nostra portata. Torno in A1 nel modo che ho sempre desiderato, ossia conquistandomela sul campo. La prossima sarà una stagione più complicata, questo è normale, ma vogliamo dimostrare di poter dire la nostra».Un eventuale blocco delle retrocessioni cambierebbe il vostro approccio al campionato? «Di sicuro renderebbe più “tranquille” le Società, dando loro la possibilità di puntare sulla crescita dei giovani. Per noi atleti il lavoro non cambia, perché da professionisti scendiamo sempre in palestra per fare del nostro meglio. A Padova partiamo da una sicurezza: il gruppo. Questo, mi auguro, potrebbe essere uno dei nostri punti di forza. Un esempio? Vedi Città di Castello: nel passaggio dalla serie A2 alla serie A1 hanno mantenuto l’ossatura del gruppo, inserendo solo qualche ulteriore rinforzo. Questa politica ha pagato, perché penso che loro abbiano disputato un’ottima stagione, rendendo per certi versi la serie A1 ancora più interessante e spettacolare».Propositi per il nuovo anno?«Voglio riscattare la stagione 2011/12, che fu per noi molto sfortunata e si concluse con la retrocessione all’ultima giornata di campionato. Ho voglia quindi di togliermi qualche sassolino dalla scarpa, allo scopo di riappropriarmi di un sogno chiamato serie A1. Dopo la promozione ho ricevuto tanti attestati di stima che mi hanno fatto un enorme piacere. Con i coach Baldovin e Baldon abbiamo lavorato alla grande e sono onorato di poter continuare questo percorso con con loro. Mi permetto inoltre di fare una dedica del tutto personale: voglio ringraziare anche il nostro ex secondo allenatore Simone Roscini. Nel corso di questa stagione, ad ogni partita era il primo a complimentarsi per sms e a tifare per noi. Questo va al di là del rapporto lavorativo, collocandosi in un ambito di vera amicizia. Penso che questo ritorno in serie A1 sia anche merito di tutti coloro che, nella stagione 2012/13, avevano costruito le fondamenta per la conquista dell’A1 e della Coppa Italia di A2».Ora puoi dedicarti con serenità al tuo matrimonio…«Ormai sono diventato un perfetto wedding planner! Grazie alla promozione diretta ho avuto molto tempo per organizzare il matrimonio con Anna Maria che si svolgerà il 2 giugno». LA CARRIERA2014-15: Tonazzo Padova (A1)2012-14: Tonazzo Padova (A2)2011-12: Fidia Padova (A1)2010-11: Phyto Performance Padova (A2)2009-10: Samgas Crema (A2)2008-09: Materdomini Volley.it Castellana Grotte (A2)2007-08: Bre Banca Lannutti Cuneo (A1)2006-07: Petrecca Isernia (A2)2005-06: S.E.C. Isernia (A2)2004-05: Bre Banca Lannutti Cuneo (A1)2003-04: Busca (B1)2002-03: Noicom BreBanca Cuneo (A1) Alberto SanaviaUfficio Stampa Tonazzo Padovapallavolopadova.com