I bianconeri giocano una gara di carattere ma qualche errore di troppo nelle fasi clou consente ai padroni di casa di chiudere 3-0. Baldovin: «giusto atteggiamento ma errori fatali in certi frangenti»

 

 

Azimut Leo Shoes Modena – Kioene Padova 3-0
(25-23, 25-18, 31-29)

 
Azimut Leo Shoes Modena: Zaytsev 17, Urnaut 7, Kaliberda 1, Anzani 9, Mazzone 7, Christenson 6, Rossini (L); Bednorz 9, Pierotti. Non entrati: Benvenuti (L), Pinali, Van Der ent, Holt, Keemink. Coach: Julio Velasco.
Kioene Padova: Polo 6, Cirovic 8, Volpato 5, Torres 8, Travica 1, Randazzo 17, Danani (L); Cottarelli 1, Bassanello, Lazzaretto, Sperandio 1. Non entrati: Premovic, Ferrato. Coach: Valerio Baldovin.
Arbitri: Saltalippi-Gnani.
Durata: 30’, 26’, 40’. Tot. 1h 36’
Spettatori: 4.185.
Incasso: 57.352 Euro.
MVP: Ivan Zaytsev (Azimut Leo Shoes Modena)
NOTE. Servizio: Modena errori 17, ace 4; Padova errori 14, ace 7. Muro: Modena 12, Padova 5. Ricezione: Modena 55% (36% prf), Padova 61% (34% prf). Attacco: Modena 56%, Padova 44%.
 

Nonostante la sconfitta, Padova esce a testa alta dal PalaPanini. Dopo un primo set di grande livello sfuggito sul finale grazie alle zampate di Zaytsev, la Kioene evidenzia qualche errore di troppo che Modena non perdona. Nel  terzo set Padova spreca l’occasione di portare la gara al quarto parziale (20-24) ma Modena, spinta da un PalaPanini entusiasta, è bravissima a ribaltare il risultato chiudendo 3-0 grazie ai muri e una maggiore efficienza in attacco che hanno fatto la differenza.
LA CRONACA. Buon avvio di gara, che rimane attaccata al risultato con un positivo Randazzo (4-4). Polo al servizio diventa una spina nel fianco per i padroni di casa (6-9). Qualche errore di troppo in casa bianconera consente a Modena di superare sull’11-10 con coach Baldovin a chiedere time out. I modenesi sono molto attenti in difesa e il 20-18 di Zaytsev porta di nuovo Padova a chiedere un break di gioco. Al ritorno in campo i servizi di Cottarelli e il mani out di Cirovic portano il punteggio sul 20-21. Sul finale Zaytsev e Mazzone trovano il set ball (24-22) ed è l’opposto emiliano a chiudere con la diagonale del 25-23.
In avvio di secondo set l’Azimut Leo Shoes forza al servizio e Padova soffre in ricezione (6-3). Randazzo picchia forte permettendo alla Kioene di riavvicinarsi (9-8) ma qualche imprecisione in attacco dei bianconeri e il servizio vincente di Urnaut consente a Modena di allungare nuovamente (18-14). Da quel momento Padova è troppo imprecisa e i padroni di casa volano sul 24-17. A chiudere la seconda frazione di gioco è il servizio out di Cirovic (25-18).
L’avvio di terzo set vede Polo positivo alla battuta con Randazzo ad allungare 0-4. Velasco chiama time out e al ritento Modena recupera fino all’8-8 con l’ace di Christenson. Padova però non molla ed è con Cirovic che ritrova il vantaggio alla battuta (8-11). Polo allunga ulteriormente (9-13) ma è Randazzo col doppio ace a portare le squadre al time out sul 12-17. Volpato porta il punteggio sul 19-23 ma il set ball arriva dopo il servizio out di Bednorz (20-24). Modena recupera e il muro del 24-24 su Cirovic fa saltare in aria il PalaPanini. Si va ai vantaggi e Modena chiude 31-29 dopo l’attacco out di Torres.
LA GARA IN TV. La gara di questa sera sarà trasmessa in replica giovedì 8 novembre alle ore 21.40 su Tv7 News (canale 87 del digitale terrestre). Nel corso della settimana, repliche del match anche su Tv7 Sport (canale 212 del digitale terrestre) venerdì alle ore 20.00 e sabato alle ore 18.00.
DOMENICA ARRIVA SIENA. Alle ore 18.00 di domenica 11 novembre la Kioene Padova ospiterà alla Kioene Arena la Emma Villas Siena. I biglietti si possono acquistare in prevendita on-line accedendo alla sezione Biglietteria-Biglietti del sito www.pallavolopadova.com.

 
Valerio Baldovin (coach Kioene Padova): “Dispiace per il 3-0 finale, perché per lunghi tratti abbiamo giocato una buona pallavolo. Dobbiamo partire da quello che di buono abbiamo fatto dato che l’atteggiamento con cui siamo scesi in campo era quello giusto, rendendoci conto però che in alcuni frangenti non dobbiamo commettere certi errori, soprattutto contro squadre così attrezzate come Modena”.

 
Alberto Sanavia
Ufficio stampa Kioene Padova
www.pallavolopadova.com