I bianconeri lottano ma cedono 0-3 contro una squadra di altissimo livello. Coach Baldovin: «abbiamo giocato da squadra, ma dobbiamo essere più cinici» Tonazzo Padova – Modena Volley 0-3(15-25; 22-25; 20-25) Tonazzo Padova: Mattei 4, Orduna 3, Giannotti 13, Volpato 7, Garghella , Quiroga 6, Balaso (L); Gozzo 4, Aguillard 1. Non entrati: Vianello, Rosso, Beccaro. Coach: Valerio Baldovin.Modena Volley: Bruninho 3, Petric 12, Ngapeth 12, Piano 7, Verhees 9, Vettori 8, Rossini (L); Boninfante, Casadei 3. Non entrati: Donadio, Sala, Kovacevic. Coach: Angelo Lorenzetti: .Arbitri: Bartolini-Sampaolo.Durata: 21’, 27’, 29’. Tot. 1h 17’.Spettatori: 2.845.Incasso: 13.124 euro. Avvio equilibrato tra le due squadre, anche se un mani out di Vettori e l’errore in attacco di Giannotti consentono a Modena di portarsi sul 6-9 con il primo time out richiesto da coach Baldovin. Trascinati da Ngapeth gli ospiti chiudono il time out tecnico sul 6-12. Il set è in discesa visti i numerosi errori al servizio di Padova. Chiude il muro di Vettori su Garghella per 15-25.In avvio di secondo set, nelle file di Padova spazio a Gozzo in banda per Garghella. E’ proprio lui il protagonista di questa fase, visto che grazie ai suoi colpi trova il vantaggio del 6-4. Modena sembra far fatica ad ingranare e la squadra di casa ne approfitta costringendo coach Lorenzetti al time out sul 14-11. Casadei e Boninfante danno ossigeno ai modenesi ed è il solito Ngapeth a togliere le castagne dal fuoco (20-21). Il servizio di Modena mette in difficoltà la ricezione bianconera e sul 21-23 arriva il time out di coach Baldovin. E’ l’ultimo tentativo di ribaltare la situazione, ma ci pensa Ngapeth a murare Gozzo sul 22-25.L’inizio del terzo set taglia le gambe ai veneti, con Vettori a piazzare a terra l’ace dell’1-6. Il set sembra riequilibrarsi grazie ad un break positivo della Tonazzo che trova consecutivamente i punti di Quiroga e Giannotti (11-13) con Aguillard in campo per Mattei. Grande l’equilibrio fino al 20-20, quando il nuovo entrato Casadei trova il servizio vincente del 20-23 che apre le porte alla vittoria finale.  VIDEO CHECK  1° SET13-21 (attacco Giannotti). Video check richiesto da: Modena Volley per palla fuori su attacco. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Modena (13-22).Contro richiesta di Padova per tocco muro di Modena su attacco di Giannotti. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Modena (13-22). 2° SET0-0 (muro Quiroga). Video check richiesto da: Tonazzo Padova per palla giudicata fuori su muro. Decisione arbitrale non confermata, punto assegnato a Padova (1-0). 9-8 (attacco Vettori). Video check richiesto da: Tonazzo Padova per palla giudicata in campo. Decisione arbitrale non confermata, punto assegnato a Padova (10-8).  3° SET6-11 (servizio Ngapeth). Video check richiesto da: Tonazzo Padova per palla giudicata fuori su servizio. Decisione arbitrale non confermata, punto assegnato a Padova (7-11).  Valerio Baldovin (coach Tonazzo Padova): «Oggi abbiamo giocato più da “squadra” rispetto alla settimana scorsa. Tranne nel primo set, dove abbiamo sbagliato molto rendendo la vita facile a Modena, nei successivi abbiamo lottato su ogni palla. A volte dovremmo essere più spregiudicati, ma di sicuro stiamo facendo dei passi avanti importanti».Pieter Verhees (centrale Modena Volley): «Sapevamo che a Padova sarebbe stata dura. Per loro era la prima sfida in casa in SuperLega e ovviamente volevano fare bella figura di fronte al proprio pubblico. E’ vero, abbiamo sofferto, ma disponiamo di una rosa con molti giocatori che danno il loro fondamentale contributo nel momento in cui vengono chiamati in causa. L’importante era trovare la vittoria e ci siamo riusciti».  Alberto SanaviaUfficio Stampa Tonazzo Padovapallavolopadova.com