I bianconeri vanno in vantaggio contro Treia, ma poi Bonacic e Kurek stendono Padova. Milan: «ci abbiamo provato fino alla fine». Pubblico record stagionale con 3 mila spettatori  Tonazzo Padova – Cucine Lube Banca Marche Treia 1-3(26-24; 20-25; 20-25; 22-25) Tonazzo Padova: Mattei 11, Orduna 5, Giannotti 10, Rosso 9, Volpato 10, Quiroga 14, Balaso (L); Gozzo, Garghella, Milan 6. Non entrati: Aguillard, Beccaro. Coach: Valerio Baldovin.Cucine Lube Banca Marche Treia: Stankovic 7, Sabbi 19, Bonacic 21, Kurek 19, Baranowicz 4, Podrascanin 10, Paparoni (L); Fei, Henno, Monopoli. Non entrati: De Silvestre, Shumov. Coach: Alberto Giuliani.Arbitri: Bartolini-Cesare.Durata: 31’, 27’, 26’, 27’. Tot. 1h 51’.Spettatori: 2.999.Incasso: 12.346 Euro.MVP: Dusan Bonacic (Cucine Lube Banca Marche Treia) Davanti a 3 mila spettatori, la Tonazzo Padova ospita i Campioni d’Italia in carica della Cucine Lube Banca Marche Treia. Reduci dal turno di riposo, gli uomini di coach Giuliani cercano il riscatto dopo la sconfitta di campionato per 3-1 contro Verona e dopo aver perso la semifinale di Coppa Italia contro Modena, che poi si è aggiudicata il trofeo.Con Parodi a casa con la febbre e con Kovar fuori gioco, gli ospiti trovano in Kurek uno dei migliori in campo (8-8). Con il muro sull’attacco di Rosso si chiude il time out tecnico (9-12). Mattei e Giannotti riportano il punteggio in provvisoria parità (13-13). Con Quiroga al servizio, Treia fatica in ricezione e sul 18-16 arriva il primo time out discrezionale di coach Giuliani. Sul 24-22 la Tonazzo ha l’opportunità di chiudere, ma un errore al servizio di Rosso e il colpo del solito Kurek mandano il parziale ai vantaggi. Al ritorno in campo dopo il time out sono Mattei e Giannotti a regalare il 26-24 ai bianconeri.Qualche decisione arbitrale contestata dai veneti (cartellino giallo per Mattei) e i colpi di Sabbi, permettono a Treia di gestire la prima parte del set con relativa tranquillità (8-12). Sull’11-16 Mattei e Quiroga riescono nell’accorciare le distanze, costringendo coach Giuliani a chiedere pausa di gioco sul 14-16. Ancora una volta il nervosismo diventa protagonista a causa di alcune contestazioni nei confronti del primo arbitro da parte della Tonazzo. Questo consente agli ospiti di sfruttare il vantaggio psicologico per portarsi agilmente sul 20-25.Molto più equilibrato il terzo set, con le squadre appaiate sull’11-12. L’accelerazione arriva grazie ai buoni colpi di Volpato, con la Tonazzo che stacca sul 18-15 tra il boato del pubblico locale. Al ritorno in campo Kurek recupera il gap di svantaggio, dando il via ad un finale palpitante. S’impone però il muro di Treia, assoluto protagonista del finale di set, che permette alla Lube di chiudere 20-25.Difficile l’inizio del quarto set per Padova, con Milan in campo per Giannotti sul 2-6 e con l’allenatore bianconero a chiedere subito pausa. Il recupero si concretizza con Rosso e Mattei (quest’ultimo doppio ace al servizio) che picchiano duro costringendo coach Giuliani a riparare in time out sul 10-8. Il time out tecnico è chiuso a proprio favore dal mani-out di Milan, anche se poi la Tonazzo spreca il vantaggio facendosi recuperare sul 14-15 da un’attentissima Treia. Il testa a testa si conclude con i Campioni d’Italia che s’impongono per il 22-25 finale.  Alberto Giuliani (coach Cucine Lube Banca Marche Treia): “Oggi sapevamo che sarebbe stata dura giocare in questo campo. La formazione era molto rimaneggiata, ma sono stati bravissimi i ragazzi a non perdere i punti di riferimento. E’ stata l’occasione per Bonacic di trovare spazio e questo è un premio alla sua costanza in allenamento. Ora non ci possiamo più permettere di perdere punti che ci tengano lontani dal duo di testa e questa vittoria piena fa bene anche al morale”.Sebastiano Milan (Tonazzo Padova): “Ci abbiamo provato fino alla fine, ma è mancato quel guizzo in più per portare a casa dei punti. Di questa Tonazzo mi piace la grinta e la determinazione che mettiamo ogni giorno in allenamento. Dobbiamo guardare avanti con fiducia anche se in questa SuperLega non c’è niente di facile, soprattutto per una squadra giovane e che deve crescere come la nostra” VIDEO CHECK  1° SET14-14 (attacco Kurek): Video check richiesto da Cucine Lube Banca Marche Treia per verifica in/out. Decisione arbitrale confermata. 15-14.  2° SET5-7 (attacco Rosso): Video check richiesto da Cucine Lube Banca Marche Treia per verifica in/out. Decisione arbitrale invertita. 5-8.17-18 (servizio Quiroga): Video check richiesto da Tonazzo Padova per verifica in/out. Decisione arbitrale confermata. 17-19.17-19 (muro Podrascanin): Video check richiesto da Tonazzo Padova per verifica invasione. Decisione arbitrale confermata. 17-20.  3° SET20-23 (muro Sabbi): Video check richiesto da Tonazzo Padova per verifica invasione. Decisione arbitrale confermata. 20-24.9-8 (servizio Mattei): Video check richiesto da Cucine Lube Banca Marche Treia per verifica in/out. Decisione arbitrale confermata. 10-8. Alberto SanaviaUfficio Stampa Tonazzo Padovapallavolopadova.com