Perugia non lascia scampo ai patavini che escono ai quarti di finale di Del Monte Coppa Italia. Polo: «reazione tardiva, partiti troppo tesi». Domenica (ore 18.00, Kioene Arena) arriva la Diatec Trentino

 

 

Sir Safety Conad Perugia – Kioene Padova 3-0
(25-18, 25-17, 28-26)

 

Sir Safety Conad Perugia: Russel 12, Zaytsev 16, Atanasijevic 9, De Cecco 1, Anzani 3,  Podrascanin 7, Colaci (L) 1; Shaw 1, Andric. Non entrati: Ricci, Cesarini (L), Della Lunga Siirila, Berger. Coach: Lorenzo Bernardi.
Kioene Padova: Polo 6, Nelli 2, Peslac 1, Cirovic 6, Volpato 8, Randazzo 15, Balaso (L); Premovic, Koprivica. Non entrati: Gozzo, Sperandio, Scanferla, Travica. Coach: Valerio Baldovin.
Arbitri: Cesare-Gnani.
Durata: 23’, 23’, 30’. Tot. 1h 16’
Spettatori: 2597.
MVP: Ivan Zaytsev (Sir Safety Conad Perugia)
NOTE. Servizio: Perugia errori 15, ace 6; Padova errori 16, ace 3. Muro: Perugia 6, Padova 1. Ricezione: Perugia 66% (38% prf), Padova 56% (21% prf). Attacco: Perugia 54%, Padova 42%.

 
Non riesce l’impresa al PalaEvangelisti per la Kioene Padova, che esce ai quarti di finale di Del Monte Coppa Italia nella sconfitta per 3-0 contro la Sir Safety Conad Perugia. Una gara conclusa “velocemente” dagli umbri, che non hanno perdonato alla Kioene le sbavature difensive e i molti errori al servizio che – di fatto – hanno reso le cose più facili a De Cecco & C. Come nella sfida di domenica, la reazione patavina è arrivata nel terzo set, ma la qualità degli atleti umbri ha fatto la differenza nei momenti decisivi.
LA CRONACA. Buon avvio di gara per i bianconeri (Travica e Sperandio non sono stati rischiati), che nelle prime battute trovano in Randazzo l’uomo più positivo (6 punti per lui e 60% in attacco nel primo parziale). Sul 14-13 però i padroni di casa prendono il largo, forzando maggiormente al servizio con Zaytsev e trovando l’accelerazione giusta per chiudere il set 25-18. Nel secondo parziale la Kioene parte scarica e l’ennesimo ace di Zaytsev manda le squadre in panchina sul 10-6. Le grosse incertezze difensive sul punto del 15-10 non rendono la vita facile a Padova che spedisce in campo Premovic al posto di un Nelli in difficoltà. La musica però non cambia: gli errori al servizio dei veneti e il colpo vincente dello “Zar” chiudono il set 25-17. Con Nelli nuovamente in campo, il terzo set vede Polo molto attento a muro (2-5) e Cirovic maggiormente preciso alla battuta. Col passare dei minuti però la Sir riprende in mano il gioco effettuando il sorpasso sul 16-15 e con Premovic a fare nuovamente il suo ingresso. Volpato e Randazzo provano a tenere aperti i giochi e con il doppio ace di Polo del 24-25 la Kioene annulla tre match point consecutivi giocandosi la possibilità di riaprire la partita. La zampata finale di Russel però nega questa gioia alla Kioene, chiudendo la gara 28-26.
DOMENICA KIOENE PADOVA – DIATEC TRENTINO. Alle ore 18.00 di domenica 22 ottobre la Kioene Padova ospiterà la Diatec Trentino alla Kioene Arena in occasione della seconda giornata d’andata di regular season. Le prevendite on-line sono aperte nella sezione “Biglietteria – Biglietti” del sito www.pallavolopadova.com.Il giorno della gara le biglietterie della Kioene Arena apriranno a partire dalle ore 16.00.

 

Alberto Polo (Kioene Padova): “Abbiamo reagito solo nel terzo set, quando i giochi sembravano ormai chiusi e avvertivamo meno tensione. E’ la dimostrazione che il problema è stato più mentale che tecnico, con il primo a condizionare il secondo. Peccato, perché con maggiore attenzione e con meno timore avremmo potuto ottenere qualcosa di più. Ora però pensiamo subito alla sfida di domenica contro Trento: sono molto forti ma non invincibili e la vittoria ottenuta da Milano all’esordio di campionato ne è la dimostrazione”

 
Alberto Sanavia
Ufficio stampa Kioene Padova
www.pallavolopadova.com