I bianconeri cedono ai campioni di Slovenia. Congratulazioni a Silvia e Paolo per la nascita di Kenta Montagnani Tonazzo Padova – ACH Volley Ljubljana 1-3(14-25; 25-18; 18-25; 15-25) Tonazzo Padova: Leonardi 6, Moretti 13, Vedovotto 10, Rosso 14, Mattera 3, Salgado 8, Balaso (L); Giannotti 3, Garghella, Pedron, Maniero. Non entrati: Volpato. Coach: Luigi Schiavon.ACH Volley Ljubljana: Flajs 7, Sidibé 24, Petrovic 7, Jablonsky 13, Ropret 3, Vidic 7, Fabjan (L); Klobucar 4, Rasic 2, Moreno 1, Lewis (L). Non entrati: Kovacevic, Sket. Coach: Luka Slabe.Durata: 21’, 25’, 26’, 21’. Tot. 1h 33’ 

Il capitano Mattia Rosso in azione

Il capitano Mattia Rosso in azione

Questo pomeriggio la Tonazzo Padova ha affrontato i campioni in carica del campionato sloveno e prossimi partecipanti alla Champions League: 3-1 il risultato a favore degli ospiti, a conferma del roster di livello della squadra di coach Slabe. L’uomo in più per gli avversari è stato Mory Sidibé, che lo scorso anno indossava la maglia di Piacenza. Per lui 24 punti di cui 1 ace e 2 muri. In casa patavina il più preciso in attacco è stato il centrale Hiosvany Salgado (67%), così come il capitano Mattia Rosso che conferma di essere in continua crescita (14 punti, 1 ace, 1 muro e 55% di positività in attacco). «E’ stato un incontro difficile – spiega il secondo allenatore Simone Roscini – ma si sapeva. Loro ci hanno messo in difficoltà fin dall’inizio e nel primo set non siamo riusciti ad ingranare. Abbiamo disputato un buon secondo parziale e il terzo lo abbiamo giocato punto a punto. Poi la differenza tecnica è venuta fuori. In previsione della prima gara di campionato, questo match ci è servito per portare in alto il livello di gioco. Sappiamo che ad Ortona non sarà facile perché vorranno ottenere un grande risultato visto il loro ritorno in serie A. Noi dovremo dare il massimo».E’ NATO KENTA MONTAGNANI. La Pallavolo Padova esprime le più sentite congratulazioni a mamma Silvia e a papà Paolo per la nascita di Kenta Montagnani. L’ex coach bianconero – quest’anno ad allenare il Suntory in Giappone – oggi stesso ne ha dato l’annuncio su Facebook: “KENTA, 4 chili e 54 cm, ha fatto il primo cambio palla alle 15.16. Silvia, fantastica, sta bene”. Un abbraccio ai coniugi Montagnani, alla dolcissima Asia e un benvenuto al mondo all’italo/giapponese Kenta! Alberto SanaviaUfficio Stampa Tonazzo Padovapallavolopadova.com