Padova ritroverà per la prima volta l’ex capitano Travica in occasione della terza giornata di Regular Season. Danani: «affrontare una squadra di questo grande livello può essere solo uno stimolo per noi». Stern: gara n. 100 nella massima serie

 

 

Entra nel vivo la SuperLega, che nel mese di ottobre offre una serie di sfide ravvicinate. Mercoledì 7 ottobre (ore 20.30, diretta Eleven Sports)  la Kioene Padova giocherà in trasferta contro la Sir Safety Conad Perugia, mentre domenica 11 ottobre si tornerà alla Kioene Arena (ore 18.00) per ospitare la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. Per il libero Santiago Danani, le prossime due sfide avranno un sapore particolare, perché prima ritroverà il suo ex capitano Dragan Travica e poi il suo ex allenatore Valerio Baldovin.
Nemmeno il tempo di festeggiare i primi punti raccolti a Cisterna che ora bisogna pensare subito a Perugia. Come bisognerà affrontare questo impegno?
«A Cisterna abbiamo giocato una gara a tratti perfetta. Ovvio che mercoledì sarà un’altra storia, perché affronteremo una squadra che non ha bisogno di presentazioni. E’ una formazione abituata a servire mediamente ad oltre 100 km/h, quindi la nostra ricezione sarà messa da subito sotto pressione. Al PalaBarton i nostri avversari si esaltano ulteriormente, ma proprio per questo dovremo divertirci».
In che senso?
«Per una squadra giovane come la Kioene, è importante scendere in campo con lo scopo primario di divertirsi. Se non lo facessimo, perderemmo in partenza, contro chiunque. Le vittorie in Coppa Italia e quella di domenica servono per prendere consapevolezza dei propri mezzi: ma ciò non deve essere un punto d’arrivo, bensì di partenza. Possiamo migliorare e affrontare corazzate come Perugia può solo essere uno stimolo. Dovremo cercare di portare la gara il più avanti possibile».
Che effetto farà vedere Travica dall’altra parte della rete?
«In questi anni giocati insieme, Dragan ha dimostrato di essere un ottimo giocatore e una grande persona. Lo conosco: lui scende in campo col solo scopo di vincere. Diciamo che questa mentalità l’ha trasferita anche in noi. Ma ogni stagione fa storia a sé. Prima della partita ci saranno grandi saluti ma, quando l’arbitro fischierà l’inizio del match, tutti noi avremo solo voglia di giocare al massimo per la squadra che ora rappresentiamo».
PRECEDENTI E CURIOSITA’. Pendono a favore di Perugia i precedenti con la Kioene Padova. Su 17 incontri ufficiali disputati fra queste due Società, 14 le vittorie degli umbri contro le 3 dei veneti. Una sola la vittoria dei patavini in trasferta: bisogna risalire alla 13° giornata d’andata del campionato di serie A2 della stagione 2010/11 (1-3). Arbitri della sfida di mercoledì sera saranno Ubaldo Luciani di Ancona e Gianfranco Piperata di Bologna. Quella di domani inoltre sarà la gara numero 100 dell’opposto Toncek Stern nella massima serie italiana.
NAZIONALE U20: PADOVA IN ATTESA DELL’ESITO DEI TAMPONI DEI PROPRI ATLETI. A seguito dei sette casi di positività al Covid-19 riscontrati nella delegazione della Nazionale Under 20 di ritorno dai Campionati Europei, la Società ha fatto richiesta di ricevere l’esito dei tamponi dei propri atleti alla Federazione Italiana Pallavolo. Nel frattempo, i giocatori bianconeri che hanno preso parte alla manifestazione si trovano in isolamento fiduciario nelle loro rispettive abitazioni.

 
Alberto Sanavia
Ufficio stampa Kioene Padova
www.pallavolopadova.com