Il capitano bianconero scrive dopo la vittoria di Coppa Italia. «Alzare una Coppa ha sempre un fascino particolare. Farlo da capitano, non ha eguali»   Questa vittoria della Del Monte Coppa Italia A2 mi ha fatto riscoprire emozioni un po’ assopite. Queste si erano nascoste dentro di me dopo anni bui, altri un po’ anonimi e altri ancora caratterizzati da urli di gioia interrotti a metà.E’ per questa ragione che – per la prima volta – il cuore mi spinge a scrivere queste due righe. Per me, dovete saperlo,  si tratta di una cosa più unica che rara, vista la scarsa stima che nutro nei confronti dei social network.Non intendo parlare della partita, l’avete vista in tanti e il risultato parla da sé:  si sono affrontate due grandissime squadre con la “S” maiuscola in campo, non “fuori” dal campo: questo è bellissimo. Le differenze non sono certo nei 2 punti giunti al momento giusto sul 21 pari di un tie-break infinito, quindi complimenti a entrambe! Per lo spettacolo offerto, credo che l’Italia pallavolistica ce ne sia grata. Peccato che non tutte le testate nazionali abbiano dato risalto alla finale e alla cornice di questo spettacolo dedicandole solo un trafiletto, ma spero che avranno altre occasioni per rifarsi.Detto questo, voglio semplicemente rivolgere un sentito GRAZIE a tutti i miei compagni di squadra, allo staff  e alla Società (nessuno escluso), per questa splendida due giorni di Monza. Per noi giocatori “normali” non è da tutti i giorni vivere un palcoscenico del genere. Vincere un campionato è bellissimo, ma alzare una Coppa ha sempre un fascino particolare. Farlo da capitano, credetemi, non ha eguali. Ciò mi ha reso orgoglioso della mia squadra. Non so se mi ricapiterà ed è per questo che mi godo questo momento al massimo. Mi avete fatto realizzare un sogno! GRAZIE DI TUTTO RAGAZZI!Permettetemi una menzione particolare per “Gianno”. Sì, per il nostro opposto Stefano Giannotti. Lui ci ha trascinato con una grande prestazione. In questi anni, a forza di infiniti sfottò in spogliatoio, è diventato un “ometto”! Chi si ricorda la semifinale di Coppa Italia di quattro stagioni fa contro Santa Croce, probabilmente si è convinto che prima o poi il destino ridà indietro tutto con gli interessi. Grande Gianno! Adesso aspettiamo la cena offerta…Un ringraziamento speciale anche a tutti quelli che facevano parte della nostra squadra la scorsa stagione: la costruzione di questo successo è cominciato ad agosto 2012.Infine un grazie a tutti i tifosi, il movimento padovano merita queste gioie!E adesso sotto con il campionato!  Forza Tonazzo Padova!!! Anzi, #forzatonazzopadova  Matti  #9