I bianconeri passano avanti 1-0 alla Kioene Arena ma poi gli ospiti chiudono 1-3. Non basta il tutto esaurito per spingere Padova alla vittoria. Baldovin: «peccato, poteva essere una gara diversa. Orgoglioso comunque del percorso fatto fino ad oggi dai ragazzi»

 

 

Kioene Padova – Sir Safety Conad Perugia 1-3
(25-20; 22-25; 15-25; 14-25)

 

 

Kioene Padova: Polo 7, Nelli 14, Cirovic 3, Volpato 8, Travica 2, Randazzo 18, Balaso (L); Scanferla, Premovic, Koprivica 3. Non entrati: Peslac, Gozzo, Sperandio. Coach: Valerio Baldovin.
Sir Safety Conad Perugia: Russel 12, Zaytsev 16, Atanasijevic 13, De Cecco 3, Anzani 8, Podrascanin 15, Colaci (L); Cesarini, Shaw, Della Lunga, Andric. Non entrati: Siirila, Berger. Coach: Lorenzo Bernardi
Arbitri: Pasquali-Cesare.
Durata: 32’, 29’, 22’, 22’. Tot. 1h 45’
Spettatori: 4.220.
Incasso: 63.354 Euro.
MVP: Marko Podrascanin (Sir Safety Conad Perugia).
NOTE. Servizio: Padova errori 12, ace 7; Perugia errori 14, ace 12. Muro: Padova 12, Perugia 13. Ricezione: Padova 38% (20% prf), Perugia 37% (15% prf). Attacco: Padova 38%, Perugia 48%.

 

 

Non riesce lo sgambetto di Padova nei confronti della capolista. Dopo un primo set ad ottimo livello per la Kioene, col passare dei minuti la crescita di Atanasijevic ma soprattutto gli implacabili colpi di Podrascanin al servizio (6 ace) tolgono fiducia alla truppa di coach Baldovin che cede 1-3. Buon avvio dei padroni di casa, che mantengono un leggero vantaggio fino al sorpasso del 7-8 a firma di Russel. I muri di Volpato e qualche errore in attacco di troppo costringono coach Bernardi a chiedere time out sull’11-8. L’ingresso in campo di Andric per Atanasijevic non sortisce effetti, tanto che sul muro del 20-15 a firma di Randazzo, la Sir chiede nuovamente pausa. Sul 23-19 gli ospiti si riavvicinano pericolosamente ma a togliere le castagne dal fuoco ci pensa Cirovic con la parallela del 25-20. Avvio intenso anche nel secondo set per la Kioene, che con Randazzo e Nelli va sul 12-8. Perugia però non è intenzionata a mollare e con le bordate al servizio di Atanasijevic costringe coach Baldovin a chiedere time out sul 13-12. Sul 18-15 avviene la situazione si ribalta: qualche errore di troppo in fase di ricostruzione ma soprattutto una maggiore precisione al servizio degli umbri consente a Perugia di chiudere 23-25 con Podrascanin tra i migliori. Nel terzo parziale la Sir Safety ritrova fiducia e grinta, spingendo l’acceleratore sull’11-16 col muro vincente di De Cecco. Da questo momento i bianconeri staccano la spina e per la truppa di coach Bernardi chiudere è formalità: 15-25. Parte forte Perugia con Podrascanin, che trova una serie di ace che valgono l’1-8. Padova soffre in ricezione e l’ingresso in campo di Koprivica per Cirovic tampona ma non risolve il problema. Anzani trova il match balll sul primo tempo del 12-24 e a chiudere ci pensa Russel con la diagonale del 14-25.
PREVENDITE PER LA SFIDA CON VIBO VALENTIA. Da martedì 2 gennaio sul sito www.pallavolopadova.com apriranno le prevendite per la sfida contro Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia che si disputerà alle ore 18.00 di domenica 7 gennaio 2018 alla Kioene Arena.
LA SFIDA IN TV. La prima replica del match di stasera avverrà su Tv7 News (canale 87 del digitale terrestre) martedì  2 gennaio 2018 alle ore 21.00. Nel corso della settimana, repliche del match tra Kioene Padova e Sir Safety Conad Perugia su Tv7 Sport (canale 212 del digitale terrestre).
Valerio Baldovin (coach Kioene Padova): “Ad un certo punto abbiamo faticato in ricezione e attacco, mentre Perugia ha battuto forte mettendoci in vera difficoltà. Peccato, perché avremmo potuto disputare una gara diversa. Questo non toglie che sono molto soddisfatto del percorso che hanno fatto i ragazzi dall’inizio della stagione ad oggi”.
Lorenzo Bernardi (coach Sir Safety Conad Perugia): “Prima siamo stati molto fortunati e poi molto bravi. Nel secondo set abbiamo rischiato davvero grosso e sarebbe stata molto più complicata se Padova avesse vinto il parziale. Su questo dobbiamo riflettere profondamente, perché per le prossime partite sarà necessario avere il giusto approccio al match fin dall’inizio”

 

 

Alberto Sanavia

Ufficio stampa Kioene Padova
www.pallavolopadova.com