Già sponsor del settore giovanile, l’azienda Kioene del Gruppo Tonazzo darà il nome al palasport   Dalla stagione 2015/16 il palasport San Lazzaro diventerà Kioene Arena. La casa della Tonazzo Padova che ospita non solo le gare del campionato di pallavolo maschile di SuperLega ma anche numerosi eventi musicali e culturali, avrà così una nuova denominazione.Kioene, già sponsor del settore giovanile bianconero, è un’azienda del Gruppo Tonazzo nata a Padova nel 1989 come iniziativa di Albino e Stefano Tonazzo, pionieri lungimiranti nello sviluppo del mercato per alimenti proteici vegetali come valido sostituto alla carne.Oggi, grazie anche alla crescente attenzione da parte del consumatore moderno, sempre più informato ed esigente, per la propria alimentazione e la cura di se, Kioene sta conquistando un grandissimo pubblico con i suoi sani e deliziosi alternativi alla carne. Con un ampio assortimento di burger (spinaci, ceci, melanzane, carciofi, semi di zucca e di girasole, semi di lino, quinoa, borlotti e riso) di polpettine e di panati oltre a lasagne, couscous e gelati e con 26 anni di esperienza specifica alle spalle, Kioene è oggi il marchio di riferimento nel mercato Italiano di qualità.Ogni ricetta Kioene, studiata per regalare tanto piacere al palato quanto benessere al corpo – a Vegetariani e non, viene realizzata con ingredienti naturali di altissima qualità, 100% vegetali e ovviamente OGM Free.Albino e Stefano Tonazzo: Kioene rafforza il suo impegno per la città di Padova grazie alla denominazione del palasport. Con quale spirito affrontate questa nuova avventura?«Siamo onorati e ci sentiamo fortunati di poter ridare qualcosa alla nostra città e alla nostra provincia che con noi è stata così generosa. Partecipiamo da tempo come main sponsor della pallavolo Tonazzo Padova mentre da due anni siamo sponsor del settore giovanile con il marchio Kioene. La pallavolo ci ha regalato una grande famiglia di amici/co-sponsor, professionisti sportivi e tifosi che si impegna e si diverte tanto e in questo contesto vediamo il marchio Kioene sul palasport che ci ospita come un naturale sviluppo. Sicuramente tramite Kioene Arena entreremo in un mondo di eventi ed intrattenimenti molto più vasto e che conosciamo meno. Sono pagine che affronteremo con umiltà e puntando sempre al massimo, facendo sempre del nostro meglio».Quali sono gli obiettivi aziendali di Kioene per il prossimo futuro?«Kioene arriva da 26 anni di impegno nella promozione della proteine vegetale come valida alternativa alla carne a cui tra l’altro la nostra stessa famiglia è legata da cinque generazioni. La crescente attenzione da parte del consumatore nei confronti della propria salute negli ultimi anni sta premiando questo nostro impegno. L’obiettivo aziendale nell’immediato futuro è di fare conoscere Kioene e i vantaggi di una dieta meno dipendente dalla carne come apporto proteico a tutti gli Italiani. All’inizio del 2015 abbiamo introdotto sul mercato una linea di burger caratterizzati da verdure, legumi e cereali diversi che piacciono tanto ai non vegetariani quanto ai vegetariani e vegani. La risposta da parte del mercato è stata straordinaria. Il nostro obiettivo è riuscire ad introdurli in tutto il territorio italiano entro la fine dell’anno».Quali valori dello sport e della pallavolo riconoscete nella vostra attività quotidiana? «Kioene rappresenta uno stile di vita pulito e una filosofia di benessere a tutto campo (in senso olistico). Le ricette di Kioene sono genuine e semplici e, come accade spesso, fare bene le cose semplici è più difficile di fare le cose sofisticate. Della pallavolo, pur non avendo mai giocato ma essendo entrati in questo mondo grazie ai nostri figli, vogliamo condividere l’impegno, la semplicità, la fatica, l’onesta sportiva, l’amicizia e lo spirito di squadra che lo caratterizzano. Sono valori importantissimi che ogni giorno cerchiamo di portare nella nostra azienda e nelle nostre vite». Alberto SanaviaUfficio Stampa Tonazzo Padovapallavolopadova.com