Una Tonazzo rimaneggiata esce a testa alta dal primo confronto della stagione. Mondiali U21: la Russia condanna l’Italia. Balaso, Milan e Zoppellari giocano per il 5° posto   Tonazzo Padova – Calzedonia Verona 1-3(25-20, 26-28, 24-26, 20-25) Tonazzo Padova: Orduna 2, Giannotti 20, Gozzo 4, Volpato 9, Averill 7, Lazzaretto 6, Bassanello (L); Leoni 1, Diamantini 5, Costa 1. Non entrati: Bacchin. Coach: Valerio Baldovin.Calzedonia Verona: Zingel 10, Gitto 8, Baranowicz 3, Bellei 6, Bucko 14, Savani 17, Frigo (L); Pesaresi (L), Lecat 14, Spirito 2, Zanini. Coach: Matteo De Cecco.Durata: 25′, 26′, 30′, 27′. tot. 1H 48′.NOTE. Servizio: Padova errori 11, ace 7; Verona errori 22, ace 8. Muro: Padova 5, Verona 4. Ricezione: Padova 23%, Verona 33%. Attacco: Padova 45%, Verona 54%. Formazione rimaneggiata per la Tonazzo Padova, che tiene a riposo gli schiacciatori Berger (al recupero da una distorsione alla caviglia) e Cook (infiammazione al ginocchio) per precauzione. Assenti Balaso, Milan e Quiroga (impegnati con le rispettive Nazionali di categoria). Alla partitella ha preso parte anche Stefano Gozzo, ex bianconero oggi al Valsugana e che è stato amichevolmente aggregato al gruppo per affrontare questo test. Nel primo set scende in campo Orduna al palleggio, Giannotti opposto, Gozzo e Lazzaretto in banda, Volpato e Averill al centro, Bassanello libero.Ottimo l’avvio dei bianconeri che – trascinati da un buon Giannotti (20 punti e 50% in attacco per lui) – conquista la prima frazione di gioco. Nei successivi due set si va in entrambe le occasioni ai vantaggi e coach Baldovin mischia le carte inserendo Diamantini al centro e Leoni al palleggio. L’ultimo set lo chiude Verona trascinata da un Savani sempre in forma (17 punti e 52% in attacco).Al centro buone le percentuali in attacco di Volpato (9 punti e 89% di positività), così come spiccano i 3 muri di Averill (33% in attacco).“E’ stato un test molto interessante – ha detto coach Valerio Baldovin – perché mi è piaciuto l’atteggiamento che la squadra ha messo in campo. Oggi, si sapeva, avevamo le armi spuntate, ma abbiamo giocato con qualità per tutto l’arco della partita. L’obiettivo era proprio quello di verificare di avere giusta la giusta attitudine in campo. Pur trattandosi di un primissimo test, a tratti è stata  una gara interessante dal punto di vista tecnico. I nuovi? Mi hanno fatto una buonissima impressione, anche i giovani”.U21: LA RUSSIA CONDANNA L’ITALIA. Si è conlcusa con la vittoria per 3-0 della Russia ai danni dell’Italia, il match valido per i mondiali Under 21 che a tutti gli effetti ha estromesso la squadra di coach Michele Totire dai primi posti della classifica. In quest’ultimo match, dei tre bianconeri presenti nell’Italia (Fabio Balaso, Sebastiano Milan e Francesco Zoppellari), solo il giovane libero di Camposampiero ha preso parte alla partita. L’Italia avrà comunque modo di rifarsi sabato 19 settembre per cercare di battere la Slovenia nelle finaline per il 5°-8° posto. Alberto SanaviaUfficio Stampa Tonazzo Padovapallavolopadova.com