Gli azzurri di coach Giani sconfiggono la Turchia ai Giochi del Mediterraneo Piccolo infortunio alla caviglia per lo schiacciatore bianconero che rassicura: “niente di grave, sabato voglio esserci”    Grande festa in casa Azzurra per l’accesso alla finale dei Giochi del Mediterraneo. I giovani guidati da coach Giani hanno sconfitto la Turchia per 3-2. Lo schiacciatore bianconero Filippo Vedovotto ha realizzato 4 punti ma ha dovuto abbandonare il match a causa di un leggero infortunio al piede destro. La Turchia, sostenuta a gran voce dal pubblico di casa ha vinto il primo parziale (25-21), poi ha subito il ritorno dell’Italia, spinta dai servizi e dagli attacchi di Giulio sabbi, orchestrata dalla regia di Marco Falaschi. Gli azzurri hanno vinto il secondo 25-19 e il terzo 25-15. Il quarto si è mantenuto sul filo dell’equilibrio sino al 15-14 per i turchi. Una distorsione alla caviglia ha costretto Giani a togliere dal campo Vedovotto. L’Italia ha faticato per ritrovare il giusto equilibrio in ricezione con l’ingresso di Dolfo ed ha ceduto (25-21). Il tie-break è iniziato con l’Italia in vantaggio (4-0), gli azzurri eccessivamente fallosi al servizio hanno sempre mantenuto due lunghezze di vantaggio, scese soltanto sul 13-12. De Togni e compagni hanno comunque mantenuto la giusta freddezza e conquistato l’ingresso in finale dove affronteranno la vincente di Tunisia Francia.L’INFORTUNIO A VEDOVOTTO NON PREOCCUPA. Al termine della gara ha inviato dal cellulare la foto del suo piede destro avvolto dalla borsa del ghiaccio: «in finale nonostante l’infortunio! Non dovrebbe essere nulla di grave, sabato voglio esserci». Queste le parole inviate ai tifosi bianconeri che stanno seguendo da Padova le gesta del suo schiacciatore ora in Azzurro. Da Padova e da tutta la Tonazzo, un grande in bocca al lupo a Filippo per il recupero fisico e per la finale. Alberto SanaviaUfficio Stampa Tonazzo Padovapallavolopadova.com