Il capitano Rosso e gli ex Cricca, Tiberti e Zingaro si danno al web. Dal 22 settembre sito on-line con iscrizione gratuita: «idea nata in bianconero» Quattro pallavolisti, tutti passati per Padova e con un’idea web-imprenditoriale: il Fantavolley. Il progetto è stato illustrato durante la tre giorni di volley mercato a Bologna davanti a giornalisti e addetti ai lavori. «Da appassionato di fantacalcio – dice Simone Tiberti, ex capitano della Pallavolo Padova e attualmente in forza al Vero Volley Monza – avrei sempre voluto che ci fosse un gioco simile anche per la pallavolo». Una passione che ha accomunato anche altri ex bianconeri come il centrale Manuele Cricca, l’attuale giocatore-allenatore Marco Zingaro e il capitano della Tonazzo Padova, Mattia Rosso. «L’idea era nata ancora qualche anno fa proprio a Padova – prosegue Tiberti – e dopo qualche tempo l’abbiamo realizzata».Da qui l’idea di creare un sito internet (www.fantavolley.it) e di dare l’opportunità a tutti e in modo gratuito di poter creare la propria fanta-squadra. Il sito sarà ufficialmente attivo a partire dal 22 settembre 2014. «Abbiamo proposto la nostra idea alla Lega Pallavolo – spiega Mattia Rosso – e siamo stati felicissimi per la collaborazione instaurate e che a tutti gli effetti ci ha dato modo di concretizzare il progetto. Gli utenti avranno la possibilità di creare una loro squadra relativa al campionato di A1 SuperLega e di comprare i giocatori rispettando un budget. Molti potranno così diventare “allenatori” e “dirigenti”, confrontandosi di volta in volta con le squadre degli altri avversari. Per i voti si terrà conto delle statistiche ufficiali della Lega Pallavolo, così come del bonus per il premio MVP della Gazzetta dello Sport». Al momento è già attiva la pagina Facebook del gioco che si può visitare all’indirizzo www.facebook.com/superfantavolley.Alla domanda sull’opportunità di fare business, Rosso risponde in modo sincero. «Non abbiamo pensato al Fantavolley per trarne un guadagno – dice – ma semplicemente per creare un aspetto ludico che mancava a questa disciplina e ai tifosi che la seguono. Tutti e quattro abbiamo investito tempo e denaro di tasca nostra, ma con la sola speranza che il gioco possa piacere e riscuotere successo».E allora non resta che aspettare il 22 settembre e guardare con curiosità alla preparazione delle altre concorrenti, allo scopo di captare i giocatori che potranno essere la rivelazione della prossima stagione. Alberto SanaviaUfficio Stampa Tonazzo Padovapallavolopadova.com