Ingresso avvenuto in piena sicurezza. Fondamentale la collaborazione con le istituzioni, in particolare la Regione Veneto e il Comune di Padova nella persona dell’assessore allo sport Diego Bonavina

 

 

 

Alla vigilia della prima sfida esterna di Regular Season della Kioene Padova, la società bianconera fa un bilancio del ritorno del pubblico alla Kioene Arena. In occasione delle sfide di Coppa Italia contro Piacenza e Cisterna, così come della prima partita di campionato contro Trento, le porte della Kioene Arena si sono potute aprire consentendo l’accesso del pubblico in totale sicurezza: per il 25% max della capienza per la Coppa Italia e fino a un massimo di 700 spettatori per la Superlega. «Il ritorno del pubblico è stato un successo – dice Marco Gianesello, responsabile marketing della Kioene Padova – perché è avvenuto nel pieno rispetto delle norme sanitarie, grazie all’aiuto concreto dei nostri partner e dello staff dell’impianto che ha lavorato con grande attenzione». Fondamentale è stata la collaborazione con le istituzioni, in particolare la Regione Veneto e il Comune di Padova nella persona dell’assessore allo sport Diego Bonavina.
Ai 5 varchi d’ingresso creati ad hoc per evitare la formazione di assembramenti, si è aggiunta una particolare tecnologia con termo scanner di nuova generazione: non solo per la rilevazione della temperatura corporea, ma anche per il controllo del corretto utilizzo della mascherina. La presenza di contenitori con gel igienizzante a disposizione di tutti sulle tribune, così come il distanziamento dei posti e la segnaletica d’ingresso e uscita dal palasport, ha permesso al meccanismo di funzionare alla perfezione. «I quasi 700 presenti dell’ultima sfida con l’Itas Trentino – prosegue Gianesello – si sono divertiti perché hanno trovato un ambiente attento non solo alla sicurezza loro, ma anche a quella degli atleti e dello staff di tutte le squadre. Ciò ha consentito alla pallavolo di tornare protagonista».
 

Alberto Sanavia
Ufficio stampa Kioene Padova
www.pallavolopadova.com