Coach Martinello dopo la vittoria del campionato Primavera: «risultato appagante». Coach Schievano (U15): «tensione costata cara, ora concentriamoci sulle finali nazionali»  Il weekend appena trascorso ha regalato un grande risultato a livello nazionale all’Under 13 3×3 di coach Alice Biasini, raccogliendo lo scudetto di categoria. Un altro risultato positivo è arrivato comunque anche dall’Under 17 allenata da coach Tiziano Martinello che, in quel di Legnaro (PD), ha ottenuto la vittoria del campionato Under 17 Primavera ai danni dell’Agorà Martel-Chirignago. 3-1 il risultato finale (20-25; 25-21; 25-21; 25-20), che ha regalato una gioia importante a questo gruppo che nel corso della stagione era impegnato in Seconda Divisione. Lì i bianconeri hanno chiuso al quarto posto a quota 46 punti insieme alla PGS Carrarese.«Alla finale di ieri hanno preso parte anche due ragazzi del gruppo Under 14 – dice coach Tiziano Martinello – ed è stato un piacere trovarli pronti alla chiamata. La vittoria di ieri è arrivata grazie al lavoro svolto dagli atleti nel corso di tutta la stagione e il mio personale ringraziamento va alla Società, ai colleghi delle altre giovanili bianconere e ai genitori dei ragazzi che ci hanno sostenuto con grande calore. Questo settore giovanile dimostra di essere ben strutturato per dare la possibilità a tutti gli atleti di poter essere protagonisti in campo. La finale è stata molto intensa, perché davanti avevamo un avversario di valore che ha raggiunto quota 20 punti in tutti i set».Sconfitta al tie break invece per la Kio-Ene Padova Under 15 che domenica affrontava il Volley Treviso nella finale regionale disputata a Badia Polesine (RO). Dopo un avvio che ha visto i bianconeri in vantaggio (25-23), i cugini trevigiani hanno vinto i due set successivi ai vantaggi (24-26 e 25-27). Dopo il 25-16 del quarto set, alla fine hanno avuto la meglio gli avversari imponendosi per 7-15. Nonostante la sconfitta, i bianconeri parteciperanno comunque alle finali nazionali in programma a Lagonegro in provincia di Potenza dal 3 al 7 giugno. «E’ stata una partita lunga e combattuta – dice coach Cesare Schievano – ma forse abbiamo vissuto troppo la tensione della finale nonostante ci fosse già l’accesso matematico alla fase nazionale. E’ un peccato, perché abbiamo sbagliato più dei nostri avversari, vanificando un risultato positivo che poteva essere comunque alla nostra portata. Questo dovrà servirci da lezione per le finali nazionali, dove dovremo cercare di esprimere il nostro gioco senza che la tensione vanifichi quanto di buono sappiamo esprimere a livello tecnico».  Alberto SanaviaUfficio Stampa Tonazzo Padovapallavolopadova.com  Foto realizzate da Renato Barbieri