Sbertoli & C. conquistano lo scudetto di categoria, ma Padova chiude tra gli applausi. Premi individuali: Canella miglior centrale e Scanferla miglior libero del torneo. Coach Cecchinato: «secondo posto importante, non eravamo partiti da favoriti». Il presidente Cremonese: «orgoglioso di questi ragazzi»

 

 

La Kioene Padova chiude le finali nazionali Under 19 al secondo posto. Così come nella sfida d’apertura della manifestazione, il Volley Segrate 1978 s’impone in finale per 3-1 (25-17, 23-25, 25-23, 25-16) cucendosi sul petto lo scudetto di categoria. Decisivo l’apporto in regia del palleggiatore classe 1998 Riccardo Sbertoli (abituato al campionato di Superlega con la Revivre Milano ed Andrea Canella, miglior centrale delle finali nazionali U19eletto miglior palleggiatore della manifestazione), così come della potenza fisica di Fabrizio Gironi che, nel quarto set, ha segnato lo sprint decisivo a favore dei lombardi. Per l’Under 19 di coach Fabiano Cecchinato rimane comunque un percorso assolutamente favoloso segnato dalle vittorie per 3-0 contro Spinnaker Albisola (SV), MT Distribution Zinella Vip (BO) e ASD Sloga Tabor Trieste. La vittoria per 3-2 ai quarti contro la fortissima Treviso, accreditata tra le favorite, è stato il trampolino di lancio per il successivo 3-2 ottenuto contro il Modena Volley. Nella finalissima, Segrate ha smorzato i sogni di gloria dei bianconeri che però escono a testa alta da una competizione che alla vigilia non la vedeva certo tra le favorite.
«Per noi è un secondo posto importante – dice coach Fabiano Cecchinato – perché avevamo iniziato questa competizione senza i favori del pronostico. Nella finale abbiamo pagato la stanchezza dei 10 set disputati il giorno prima contro Treviso e Modena. Inoltre va dato merito a Segrate che ha fatto affidamento su alcuni suoi elementi di indubbia qualità come Sbertoli che, in una sfida secca come questa, è stato in grado di fare la differenza. Rimane il rammarico per non aver giocato con la stessa lucidità di sabato, ma alla fine il bilancio è più che positivo. Per i ragazzi questa tre giorni è servita moltissimo per prepararsi alle sfide future con ancora più determinazione. Torniamo a Padova fieri di quanto siamo riusciti ad ottenere ma soprattutto ancora più “maturi” a livello di gruppo». Leonardo Scanferla, miglior libero delle finali nazionali U19
Questi i ragazzi dell’Under 19 Kioene Padova che hanno partecipato alle finali nazionali: Filippo Bezzegato, Mattia Bottolo, Andrea Canella, Jacopo Ceccato, Francesco Fusaro, Alberto Guidotti, Gianmarco Longo, Michael Lovato, Filippo Marcolin, Simone Marzolla, Tommaso Rizzi, Leonardo Scanferla e Valentino Veronese. Coach: Fabiano Cecchinato (1° all.), Daniele Stefan (2° all.). Al termine del torneo, Andrea Canella è stato eletto miglior centrale delle finali nazionali, mentre Leonardo Scanferla ha ricevuto il premio come miglior libero.
«Siamo orgogliosi di questi ragazzi – dice il presidente Fabio Cremonese – perché abbiamo ottenuto un prestigioso secondo posto in una competizione di grande valore. I ragazzi hanno lottato con cuore e questo è merito anche del lavoro svolto dallo staff nel corso di tutta la stagione. Il settore giovanile è un fiore all’occhiello di questa Società e per noi deve essere un punto di partenza per crescere ulteriormente».
UNDER 16 OGGI IN CAMPO PER IL TITOLO REGIONALE. Alle ore 15.30 di oggi al Pala Lungobrenta di Cartigliano (VI), l’Under 16 della Kioene Padova disputerà la finale regionale contro il Volley Treviso. Comunque vada a finire, la due squadre sono già certe di partecipare alle Finali Nazionali Under 16 in programma dal 30 maggio al 5 giugno a Latina.
QUI PRIMA SQUADRA: BALASO PROSEGUE CON LA NAZIONALE SENIORES. Da domani, lunedì 15 maggio, la Nazionale Seniores proseguirà nella preparazione in vista della World League 2017. Il libero bianconero Fabio Balaso è stato inserito da coach Gianlorenzo Blengini nella lista definitiva dei 18 atleti che prenderanno parte alle prossime tappe della World League. Giocherà con la maglia numero 7, la stessa che indossa nella Kioene Padova.

 

Alberto Sanavia
Ufficio stampa Kioene Padova
www.pallavolopadova.com